Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


null

ADAPT - ADAttamento ai cambiamenti climatici dei sistemi urbani dello sPazio di cooperazione Transfrontaliera

 

 

ADAPT_logo

 

 

 

ADAPT - ADAttamento ai cambiamenti climatici dei sistemi urbani dello sPazio di cooperazione Transfrontaliera

P.O. Italia Francia Marittimo 2014-2020

Asse 2 – Protezione e valorizzazione delle risorse naturali e culturali e gestione dei rischi. Lotto 1

Obiettivo strategico generale del P.O. L'obiettivo strategico generale del programma è quello di contribuire a lungo termine a rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra le regioni partecipanti e a fare dello spazio di cooperazione una zona competitiva e sostenibile nel panorama europeo e mediterraneo.

Obiettivo dell'Asse 2 - Protezione e valorizzazione delle risorse naturali e culturali e gestione dei rischi L’asse 2 mira a migliorare la capacità delle istituzioni pubbliche a promuovere, in modo congiunto, la prevenzione e la gestione di certi rischi specifici alla zona e strettamente collegati al cambiamento climatico (rischio idrologico, erosione costiera, incendi) e a migliorare la sicurezza in mare, quale rischio specifico legato alla navigazione. Questo asse si propone anche di favorire la gestione congiunta sostenibile e responsabile dell’inestimabile patrimonio culturale e naturale della zona, in particolare aumentando la protezione delle acque marine minacciate da rischi causati dalle attività produttive ed umane nei porti.

Obiettivo generale del progetto Rafforzare la capacità dei sistemi urbani dello spazio transfrontaliero di prevenire e gestire i rischi derivanti dai cambiamenti climatici, con riferimento alle alluvione urbane da acque meteoriche, realizzando azioni per migliorare conoscenze e competenze di attori istituzionali e della società civile, definendo strategie e di piani di adattamento ai cambiamenti climatici, e concretizzando azioni pilota per la riduzione dei rischi e dei danni causati dalle alluvioni urbane.

Obiettivi specifici del progetto

  • Migliorare le conoscenze e la partecipazione Accrescere il livello di partecipazione, sensibilizzazione e conoscenza delle istituzioni, e della società civile, in riferimento alle politiche, ai programmi e agli interventi realizzabili finalizzati al rafforzamento della resilienza dei sistemi urbani agli effetti dei cambiamenti climatici, con specifico riferimento alle alluvioni da acque meteoriche.
  • Qualificare il processo di programmazione e pianificazione Promuovere l’attuazione di azioni finalizzate ad integrare e qualificare i processi di programmazione e pianificazione dei sistemi urbani dello spazio transfrontaliero con strumenti innovativi finalizzati all’adattamento e alla gestione degli effetti dei cambiamenti climatici, con specifico riferimento alle alluvioni da acque meteoriche.
  • Attuare le misure di adattamento Realizzare azioni pilota finalizzate a dimostrare l’efficacia degli interventi di “adattamento, gestione e prevenzione” per rafforzare la capacità di resilienza dei sistemi urbani coinvolti nel progetto agli effetti dei cambiamenti climatici, con specifico riferimento alle alluvioni da acque meteoriche.

Attività progettuali

  • Mappatura e analisi delle policies e delle buone pratiche realizzate in ambito europeo e internazionale;
  • definizione di processi e strumenti finalizzati ad aumentare la partecipazione e la consapevolezza sui rischi connessi ai cambiamenti climatici;
  • realizzazione di azioni di “capacity building” finalizzate alla qualificazione delle competenze degli attori pubblici, socio-economici e dei cittadini su tematiche relative all’adattamento ai rischi climatici e alla protazione civile;
  • definizione del profilo climatico di ciascuno dei sistemi urbani coinvolti;
  • identificazione e valutazione delle opzioni di adattamento ai cambiamenti climatici (compreso il processo di mitigazione);
  • predisposizione di una strategia per supportare l’adattamento ai cambiamenti climatici dei sistemi urbani coinvolti (compresa l’allerta precoce e il monitoraggio sul rischio idrogeologico in ambito urbano);
  • predisposizione di piani d’azione sull’adattamento ai cambiamenti climatici in ciascuno dei sistemi urbani coinvolti;
  • predisposizione di un sistema comune di monitoraggio e valutazione sull’avanzamento del processo di adattamento ai cambiamenti climatici;
  • realizzazione di azioni pilota innovative nell’ambito dell’adattamento, della prevenzione e della gestione dei rischi climatici come le alluvioni urbane da acque meteoriche.

Risultati del progetto

  • Conoscenza, consapevolezza e partecipazione Realizzazione di studi e analisi sulle dinamiche dei cambiamento climatici nei sistemi urbani coinvolti e predisposizione di processi e strumenti finalizzati alla maggiore partecipazione, informazione e consapevolezza di autorità locali, attori socio-economici e cittadini su rischi ed effetti dei cambiamenti climatici in ambito urbano, con specifico riferimento alle alluvioni da acque meteoriche. 
  • Resilienza dei sistemi urbani ai cambiamenti climatici Definizione di linee guida con predisposizione di strategie e piani d’azione locali e congiunto sull’adattamento ai cambiamenti climatici dei sistemi urbani coinvolti, con riferimento alle alluvioni urbane da acque meteoriche, promuovendo l’adesione a Mayors Adapt / Covenant of Mayors for Climate and Energy e lo sviluppo di sistemi di valutazione di piani e strategie urbane per l’adattamento.
  • Azioni di adattamento dei sistemi urbano ai cambiamenti climatici Realizzazione di azioni pilota per verificare l’efficacia degli interventi prioritari nelle strategie e piani d’azione, con riferimento a interventi per il miglioramento della capacità di drenaggio e di contenimento del deflusso delle acque meteoriche in ambito urbano e al rafforzamento dell’efficacia dei sistemi congiunti di monitoraggio e informazione sulle alluvioni urbane.

Risultati attesi

  • Realizzazione di un sistema informativo integrato finalizzato alla produzione di nuove informazioni e soluzioni sui rischi climatici
  • Realizzazione di applicazioni web interattive e di strumenti di comunicazione per la più ampia diffusione del progetto e dei suoi risultati

Aree di riferimento Corsica, Liguria, Sardegna,Toscana, VAR (Francia-Marsiglia)

Partners del progetto

  • Associazione Nazionale Comuni Italiani Toscana ANCI Toscana (Capofila)
  • Comune di Livorno
  • Comune di Rosignano Marittimo
  • CISPEL
  • Comune di Alghero
  • Comune di Sassari
  • Comune di Oristano
  • Comune di La Spezia
  • Comune di Savona
  • Comune di Vado Ligure
  • Communauté d'Agglomération de Bastia
  • Mairie d'Ajaccio
  • Département du Var
  • Fondazione CIMA – Centro Internazionale in Monitoraggio Ambientale CIM

Importo complessivo progetto: € 3.796.730,05
Importo assegnato Comune di Alghero: € 254.474,70

Durata progetto: 36 mesi

 

Condividi su: