Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


null

Home > Comunicazione > Notizie > Notizia

Allerta meteo "gialla" da martedì 29 gennaio a domenica 3 febbraio 2019

29 gennaio 2019     Cittadini e vita pubblica Sicurezza    |    Cittadino

Il Centro Funzionale Decentrato, visto il BOLLETTINO DI CRITICITÀ n. BCR/33/2019 del 02/02/2019, comunica che: dalle ore 0:00 di domenica 03/02/2019 e sino alle ore 18:00 di domenica 03/02/2019 si prevede il livello di ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO e IDRAULICO sulle zone di allerta: Montevecchio-Pischilappiu, Tirso, Logudoro

Avviso di criticità ordinaria (gialla) di sabato 2 febbraio 2019

Bollettino di criticità regionale di sabato 2 febbraio 2019

Bollettino di vigilanza meteorologica di sabato 2 febbraio 2019

Comunicato stampa di sabato 2 febbraio 2019

 

 

Il Centro Funzionale Decentrato, visto il BOLLETTINO DI CRITICITÀ n. BCR/32/2019 del 01/02/2019, comunica che dalle ore 14:00 di venerdì 01/02/2019 e sino alle ore 23:59 di sabato 02/02/2019 si prevede il livello di ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO e IDRAULICO sulle zone di allerta: Montevecchio-Pischilappiu, Tirso, Logudoro

Avviso di criticità ordinaria (gialla) di venerdì 1 febbraio 2019

Bollettino di criticità regionale di venerdì 1 febbraio 2019

Bollettino di vigilanza meteorologica di venerdì 1 febbraio 2019

 

Il Centro Funzionale Decentrato, visto il BOLLETTINO DI CRITICITÀ n. BCR/31/2019 del 31/01/2019, comunica che: dalle ore 0:00 di venerdì 01/02/2019 e sino alle ore 23:59 di venerdì 01/02/2019 si prevede l'ESTENSIONE del livello di ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO IDRAULICO sulla zona di allerta: Logudoro

Avviso di criticità ordinaria (gialla) di giovedì 31 gennaio 2019

Bollettino di criticità regionale di giovedì 31 gennaio 2019

Bollettino di vigilanza meteorologica di giovedì 31 gennaio 2019

 

Il Centro Funzionale Decentrato, visto il BOLLETTINO DI CRITICITÀ n. BCR/30/2019 del 30/01/2019, comunica che dalle ore 00:00 di giovedì 31/01/2019 e sino alle ore 23:59 di giovedì 31/01/2019 si prevede l'ESTENSIONE del livello di ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO IDRAULICO sulla zona di allerta: Logudoro

Avviso di criticità ordinaria (gialla) di mercoledì 30 gennaio 2019

Bollettino di criticità regionale di mercoledì 30 gennaio 2019

Bollettino di vigilanza meteorologica di mercoledì 30 gennaio 2019

 

Il Centro Funzionale Decentrato, visto il BOLLETTINO DI CRITICITÀ n. BCR/29/2019 del 29/01/2019, comunica che dalle ore 14:00 di martedì 29/01/2019 e sino alle ore 23:59 di mercoledì 30/01/2019 si prevede il livello di ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO IDRAULICO sulla zona di allerta: Logudoro

Avviso di criticità ordinaria (gialla) di martedì 29 gennaio 2019

Bollettino di criticità regionale di martedì 29 gennaio 2019

Bollettino di vigilanza meteorologica di martedì 29 gennaio 2019

Comunicato stampa di martedì 29 gennaio 2019

Avviso di condizioni meteo avverse del 29 gennaio 2019 per nevicate, vento e mareggiate


In presenza di

Neve

è consigliabile: massima prudenza limitando gli spostamenti in auto ai soli casi indispensabili, prestando attenzione al fondo stradale; guidare con particolare prudenza in quanto è possibile la formazione di ghiaccio sulle strade. Non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote.
Si ricorda che lungo la strada statale 131 dal Km 137+900 al Km 179+500 (altopiano di Campeda), per effetto dell'Avviso, vige l'obbligo di catene a bordo o l'utilizzo di pneumatici invernali (da neve) oppure di altri mezzi antisdrucciolevoli omologati e idonei ad essere prontamente utilizzati per effetto dell'ordinanza ANAS n. 91 Prot n. CCA-0047173-P del 06.12.2012.
Tutta la popolazione è obbligata a seguire le norme di comportamento previste dal Piano di Protezione Civile del proprio Comune, in particolar modo i soggetti impegnati in attività svolte nelle aree più a rischio (es. aziende agricole, agrituristiche e zootecniche, allevatori, ecc.), le persone che obbligatoriamente devono sottoporsi a cure mediche presso ospedali o coloro che hanno esigenza di essere vicino a centri di cura o punti nascita.

Vento e mareggiate

è consigliabile: massima prudenza se ci si trova alla guida di un’automobile o di un motoveicolo in quanto, specie in presenza di forti raffiche laterali, esse tendono a far sbandare il veicolo; prestare particolare attenzione nei tratti stradali più esposti, come quelli all’uscita dalle gallerie e sui viadotti. Inoltre è opportuno evitare la circolazione con mezzi telonati e caravan. Sulle zone costiere, alla forte ventilazione è associato il rischio mareggiate, in particolare se il vento proviene perpendicolarmente rispetto alla costa. Per questo: prestare la massima cautela nell’avvicinarsi al litorale o nel percorrere le strade costiere evitando la sosta sulle strutture esposte a mareggiate. Evitare la balneazione e l’uso delle imbarcazioni. 

Fenomeni temporaleschi

è consigliabile:

  • restare nelle proprie abitazioni
  • se ti trovi in un locale seminterrato o al piano terra, salire ai piani superiori
  • limitare i trasferimenti in auto ai soli casi di urgenza
  • mantenersi informati sull’evoluzione dei fenomeni, sulle misure da adottare, sulle procedure da seguire indicate dalle strutture territoriali di protezione civile

è vietato:

  • attraversare torrenti in piena sia a piedi che con qualsiasi mezzo
  • sostare in prossimità di ponti e argini di torrenti e/o fiumi
  • attraversare sottopassi.  

 

Il sito della Protezione civile della Regione Sardegna

Istruzioni di autoprotezione della Protezione civile - alluvione

SEI PREPARATO? Istruzioni e norme di comportamento da adottare prima, durante e dopo fenomeni meteo-idrogeologici e idraulici

Norme di comportamento da adottare prima, durante e dopo: In caso di rovesci di pioggia e grandine - In caso di temporali e fulminiIn caso di neve e geloIn caso di vento e mareggiate

Condividi su:

Vai su