Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


null

Home > Servizi al cittadino > Suolo pubblico

Suolo pubblico

 

OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO FINO AL 30 APRILE 2020 DA PARTE DEI PUBBLICI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE


Avviso del 10 gennaio 2020

AVVISO PUBBLICO

 Il Comune di Alghero, nel rispetto dei principi di non discriminazione, non aggravio del procedimento, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, intende acquisire, a partire dalla pubblicazione del presente Avviso, le varie possibili istanze relative alla domanda per l’occupazione di suolo pubblico, per tavoli, sedie e ecobox, a carattere temporaneo o prorogare le concessioni a carattere permanente rilasciate nell’anno 2019, da parte dei titolari di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande ed esercizi di vicinato che, a titolo esclusivo, in tutta la superficie del locale commerciale effettuano le somministrazione non assistita di alimenti e bevande. 

PROROGHE

 Tutte le autorizzazioni per l’occupazione di suolo pubblico a carattere permanente rilasciate nell’anno 2019 sono prorogate fino al 30 aprile 2020, in esecuzione della Delibera di C.C. n. 97 del 30.12.2019 ed agli stessi patti e condizioni di cui alle concessioni di suolo pubblico a carattere permanente già rilasciate per l’anno 2019. L’istanza, da presentarsi nelle modalità descritte di seguito, è da intendersi finalizzata alla occupazione di suolo pubblico a carattere permanente, e come tale verrà trattata dal punto di vista della tariffa applicata. Solo eventuali modifiche in corso d’anno del regolamento sul suolo pubblico potranno dar seguito a possibili variazioni delle concessioni e delle tariffe da valutarsi a “conguaglio”.

Le istanze di proroga dovranno essere presentate esclusivamente in formato digitale come nuova pratica, tramite la piattaforma telematica regionale SUAPE raggiungibile al seguente indirizzo web: https://www.sardegnaimpresa.eu/it/sportello-unico, utilizzando i seguenti modelli ed allegati:

  • Modello F8 – Rinnovo atti abilitativi;
  • Modello D100 – Dichiarazione sostitutiva atto notorio o di certificazione.

L’istanza deve contenere almeno la seguente documentazione relativa a:

  • conferma della porzione di suolo richiesta con l’autorizzazione, identica per localizzazione, dimensioni e stato dei luoghi circostanti rispetto a quella in scadenza;
  • regolare pagamento della tassa per l'occupazione del suolo pubblico per le annualità precedenti, tramite indicazione degli estremi delle ricevute di pagamento;
  • attestazione documentata comprovante la sussistenza dei requisiti che hanno determinato la concessione della premialità eventualmente richiesta ed ottenuta nell’annualità precedente.

Il Servizio competente, pur in presenza di una istanza di proroga presentata nei termini e nel rispetto dei requisiti può, con provvedimento espresso, rigettare l’istanza, modificare l’area in concessione o apporre nuove condizioni, per ragioni di pubblico interesse.

La presentazione dell’istanza entro i termini del presente avviso determina, fino all’adozione del provvedimento espresso, la proroga temporanea della concessione relativa all'anno precedente, alle medesime condizioni già assentite.

La proroga non è ammessa se sussistono situazioni debitorie accertate nei confronti del Comune di Alghero riconducibili all'esercizio dell'attività produttiva richiedente, sanzioni ostative al rilascio dell’autorizzazione o altri gravi motivi accertati.

Il divieto di cui al punto precedente non si applica se, in relazione alla situazione debitoria, è stato approvato un piano di rateizzazione regolarmente rispettato ovvero se l’esecutività del provvedimento sia stata giudizialmente sospesa. La mera instaurazione del giudizio non esclude il rigetto dell’istanza.

NUOVE ISTANZE

Tutte le istanze per l’occupazione di suolo pubblico a carattere temporaneo e permanente, in esecuzione della Delibera di C.C. n. 97 del 30.12.2019, avranno durata fino al 30 aprile 2020. Le istanze con durata annuale, da presentarsi nelle modalità descritte di seguito, sono da intendersi finalizzate alla occupazione di suolo pubblico a carattere permanente e come tale verranno trattate dal punto di vista della tariffa applicata. Solo eventuali modifiche in corso d’anno del regolamento sul suolo pubblico potranno dar seguito a possibili variazioni delle concessioni e delle tariffe da valutarsi a “conguaglio”.

Le nuove istanze, a carattere temporaneo o permanente, dovranno essere presentate esclusivamente in formato digitale, tramite la piattaforma telematica regionale SUAPE, raggiungibile al seguente indirizzo web: https://www.sardegnaimpresa.eu/it/sportello-unico, utilizzando i seguenti modelli ed allegati:

  1. Modello DUA;

  2. Modello F32 – Assolvimento imposta di bollo (ex modello Istanza);

  3. Allegato F2 – Occupazione suolo pubblico.

 

Il Procedimento amministrativo per le nuove istanze è in conferenza di servizi.

Le istanze dovranno risultare conformi alle norme ed ai regolamenti in particolar modo a quanto stabilito:

  • dalle “Prescrizioni Tecniche per l’Arredo e il Decoro dello Spazio Pubblico” approvate con delibera di G.C. n. 36 del 18.02.2015;
  • dagli articoli 11 del Piano Commerciale e 9/bis del Regolamento Tosap, così come modificati dalla delibera di C.C. n. 36 del 24.06.2016;
  • dall’interpretazione autentica P.G. 5790/2018.

Inoltre alle istanze devono essere allegati i seguenti ulteriori documenti:

  1. planimetria, conforme all’allegato C del presente avviso, sottoscritta da un tecnico abilitato, con dimensioni e ingombri, in scala 1:100 o 1:200, dell’area urbana limitrofa all’intervento, evidenziando l’esatta ubicazione e dimensione dell’area richiesta in concessione e degli allestimenti previsti; dalla planimetria dovrà risultare il rispetto dei limiti di cui all’articolo 20 del d.lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e s.m.i (Codice della Strada) e al punto 9 del presente regolamento;

  2. visura catastale aggiornata;

  3. rappresentazione grafica o fotografica a colori degli elementi che si intendono posizionare all’interno dell’area richiesta, compresa la rappresentazione del mascheramento dei contenitori per la raccolta dei rifiuti di cui all’allegato C1 del presente avviso;

  4. ogni altro documento che il Servizio competente ritiene utile a una migliore comprensione del progetto o necessario ai fini istruttori, comprese le eventuali liberatorie.

L’istanza deve contenere almeno la seguente documentazione relativa a:

  1. regolare pagamento della tassa per l'occupazione del suolo pubblico per le annualità precedenti, tramite indicazione degli estremi delle ricevute di pagamento;

  2. attestazione documentata comprovante la sussistenza dei requisiti che hanno determinato la concessione della premialità eventualmente richiesta ed ottenuta nell’annualità precedente.

Al procedimento di rilascio si applica la disciplina dettata dalla relativa normativa regionale.

È considerata una nuova istanza anche quella che, sebbene relativa a un’autorizzazione già rilasciata nell'anno precedente, presenta modifiche di qualunque genere rispetto a quest'ultima o è presentata oltre i termini previsti dal presente avviso.

Le istanze di proroga o di nuova richiesta, qualora relative all’occupazione in forma permanentecon durata fino al 30 aprile 2020, dovranno essere presentate entro il 15 febbraio 2020; oltre tale termine non saranno ammesse.

Relativamente alle istanze di occupazione in forma temporanea, le stesse potranno essere prese in esame anche successivamente al termine stabilito compatibilmente alle disponibilità della residua percentuale concedibile di suolo pubblico e comunque almeno 60 giorni prima della data richiesta.

Istanze e relativi allegati presentate al Comune con modalità diverse da quelle sopra indicate, non saranno accolte e non potranno essere ammesse ad istruttoria.

Il mancato rispetto del termine di cui al presente avviso determina l’applicazione delle disposizioni procedimentali relative alle nuove autorizzazioni e la mancata applicazione della proroga temporanea. 

RICHIESTE CONCORRENTI

Richiamato il punto 10 dell’art. 11, del Piano Commerciale Comunale approvato con delibera di C.C. n. 36/2016, si informa altresì che per le aree urbane di seguito indicate: 

  1. Piazza Sulis dentro le mura;

  2. Largo San Francesco;

  3. Piazza Municipio;

  4. Piazza Pasqual Scanu;

  5. Piazza Civica (fino porta a mare);

  6. Largo Giuseppe Manno;

  7. Largo Bastioni La Maddalenetta;

  8. Piazza Vittorio Emanuele;

  9. Piazza Santa Croce;

  10. Placeta Pasqual Gal (Piazza Sant’Erasmo);

  11. Piazza Antonio Sanna;

  12. Piazza Sventramento;

  13. Bastioni:

    1. Bastioni Magellano;

    2. Bastioni Marco Polo;

  14. Largo Via Garibaldi (tratto sud della Via Garibaldi a partire dall'incrocio con la Via Eleonora D'Arborea);

  15. Piazza Misericordia,

si procederà, con esclusivo riferimento agli eventuali suoli pubblici residuali, in considerazione delle autorizzazioni prorogate a tutto il 30 aprile 2020, in caso di richieste di autorizzazione per l’occupazione del suolo pubblico da parte di soggetti concorrenti che, in parte o in tutto, riguardano la medesima area, ad autorizzare ai singoli pubblici esercizi le parti di suolo immediatamente frontali ai rispettivi locali, distribuendo la restante superficie, che eventualmente fa parte di più richieste concorrenti, in proporzione alla superficie delle unità immobiliari censite con categoria catastale commerciale secondo la seguente modalità di calcolo:

scc x smax /Σ scc

Dove:

scc (superficie catastale commerciale dell’attività di somministrazione);

smax (superficie massima autorizzabile della piazza);

Σ scc (sommatoria delle superfici commerciali catastali dei richiedenti).

In presenza di Progetto d’Insieme le parti di suolo pubblico occupabili dai soggetti concorrenti saranno quelle stabilite dallo stesso Progetto.

La Piazza Ginnasio, a seguito della Delibera di Giunta Comunale n. 17 del 29/10/2018 non è autorizzabile.

Per informazioni o chiarimenti inerenti il procedimento gli interessati potranno rivolgersi, il lunedì martedì ed il giovedì dalle ore 11.00 alle 13.00, ai seguenti Uffici:

Nota esplicativa in riferimento alla presentazione delle istanze di proroga nell’ambito dei suoli pubblici. 

Si comunica che la richiesta di proroga di suolo pubblico si intende riferita anche al mantenimento degli elementi di arredo urbano ricompresi tra quelli definiti al punto 1 delle prescrizioni tecniche per l’arredo e il decoro dello spazio pubblico di cui all’allegato “A” alla Deliberazione di Giunta comunale n. 36 del 18.12.2015 e degli elementi di arredo relativi al mascheramento dei contenitori di rifiuti (ecobox). La proroga non è invece riferibile ai titoli edilizi di eventuali altri elementi installati che comportino trasformazione del territorio – comunale.

Si avvisano i titolari di Pubblici Esercizi che a decorrere dal 10 gennaio 2020 e fino al 15 febbraio 2020, possono essere presentate le istanze relative all'occupazione suolo pubblico fino al 30 aprile 2020, secondo le modalità descritte nell’Avviso Pubblico.

Diritti di segreteria da versare sul c/c n. 1003829593 intestato a Comune di Alghero (IBAN IT21Q0760117200001003829593)

  • per procedimento amministrativo SUAPE a zero giorni e per occupazione suolo pubblico: € 35,00 + € 50,00;
  • per procedimento amministrativo SUAPE in conferenza di servizi e per occupazione suolo pubblico: € 135,00 + € 50,00.

Atti deliberativi e regolamentari:

Delibera del Consiglio comunale n. 48/2014 contenente le disposizioni per il rilascio delle autorizzazioni all'occupazione di suolo pubblico, in particolare le modifiche all'art. 11 della Sezione “3b del Piano commerciale e modifiche agli artt. 9/bis, 13, 17, 20 e 28 del Regolamento TOSAP come approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 09.05.1995, con atto  n. 26 e successive varianti;

Delibera di Giunta Comunale n. 36 del 18.02.2015 di approvazione delle “Prescrizioni Tecniche di cui all’art. 11 e più del Piano Commerciale Comunale;

Delibera del Consiglio Comunale n.  36 del 24.06.2016 che modifica la delibera del Consiglio Comunale n. 48/2014.

N.B.
1. In allegato alla delibera n. 48/2014 vi sono gli “Schemi Tecnici Occupazionali su Marciapiedi (Scheda a1 - a2 - b1 - b2 - c1 - c2 dell'Allegato "A")”;

2. In allegato alla delibera di Giunta Comunale n. 36 del 18.02.2015 vi sono le “Prescrizioni Tecniche di cui all’art. 11 e più del Piano Commerciale Comunale.”

3. Per le dichiarazioni ai sensi del Dpr 445/2000, utilizzare l’allegato D100 - Dichiaraz. sostitutiva di atto notorio o di certificazione

Pagamento della TOSAP

Il pagamento relativo all’occupazione del suolo pubblico potrà essere effettuato subito dopo il rilascio del Provvedimento Unico  o dopo la verifica istruttoria dell’istanza di rinnovo, con le seguenti modalità:

- c.c.p. n. 1930085 intestato a: Comune di Alghero Riscossione TOSAP

- con bonifico bancario IBAN: IT81 T076 0117 2000 0000 1930 085 codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX intestato a Comune di Alghero - Riscossione TOSAP.

Il calcolo del relativo pagamento sarà effettuato dal personale dell’ufficio TOSAP (SECAL) e potrà essere effettuato in un'unica soluzione o rateizzato.

Gli Uffici della SECAL S.p.A. si trovano in via G. Marconi n° 2 - 07041 Alghero (SS) e ricevono dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.00 - Mercoledì dalle ore 15.30 alle ore 17.30. E-mail: tosap@secalalghero.it

LEGGI L'AVVISO E GLI ALLEGATI

Condividi su:

Vai su